CHI SONO
icone_psicologa_chisono

Benvenuti
Mi chiamo Manuela Tartari e sono Psicologa (iscritta a Ordine degli Psicologi del Piemonte).

Dopo aver conseguito un Dottorato di Ricerca (Scuola di Dottorato in Scienze Umane e Sociali – Indirizzo Psicologia della Salute e della Qualità della Vita – XXIV ciclo) lavoro sia nell’ambito del supporto psicologico individuale che come formatrice in contesti aziendali. Parallelamente proseguo il mio personale percorso di formazione in psicoterapia e psicoanalisi presso l’A.I.P.A. (Associazione Italiana di Psicologia Analitica) e presso l’A.R.P.A (Associazione per la Ricerca in Psicologia Analitica).

ATTIVITA'
icone_psicologa_specializzazione

Richiedendo una consulenza potrà descrivere le sue problematiche e ricevere supporto psicologico attraverso un particolare tipo di ascolto: un ascolto specializzato e psicologicamente orientato, secondo un approccio analitico.

A seguito di un primo colloquio di conoscenza, si valuteranno insieme le possibili tappe successive, l’opportunità di iniziare un percorso e le modalità attraverso cui realizzarlo.

SERVIZI
icone_psicologa_servizi

L’ascolto è rivolto a problematiche differenti, alcune delle quali hanno anche un preciso inquadramento diagnostico. Si dà qui un elenco non esaustivo che si limita a fornire alcuni esempi generali di malessere psicologico e psichiatrico:

    • stati d’ansia o di stress
    • fobie specifiche
    • sofferenza di fronte a particolari eventi di vita (e.g.: lutti, separazioni, perdita del lavoro, etc.)
    • idee e/o comportamenti ossessivi, ripetitivi e disturbanti
    • disagio psicologico legato al rapporto con il proprio corpo
    • problematiche connesse all’alimentazione (e.g.: anoressia, bulimia, binge eating, etc.)
    • disturbi dell’umore (disturbi depressivo e bipolari: momenti o periodi in cui ci si sente particolarmente tristi, sconfortati e demotivati o in cui l’umore oscilla e non sembra adeguato alle situazioni)
    • difficoltà a gestire le proprie emozioni e/o le relazioni con gli altri
    • comportamenti di abuso e dipendenza (da sostanze, da gioco d’azzardo, etc.)

Tutti i quadri sintomatologici sono presi in considerazione mantenendo costante attenzione sulla persona come individuo “unico” che ha proprie particolari modalità di vivere e di confrontarsi con la sofferenza nonché sulla dinamica della relazione.